Mt 22, 34-40 Dal Vangelo secondo Matteo. 18 Ottobre 2020 Luciano Del Fico Liturgia Commenti disabilitati su Domenica 25 ottobre 2020, XXX Settimana Tempo Ordinario Fonte dell’articolo silvestrini.org Antifona d’Ingresso Facciamo tesoro e mettiamo in pratica ciò che diceva il santo Padre della chiesa, Giovanni Crisostomo: «Dio non ha bisogno di vasi d’oro, ma di anime d’oro (cioè piene di amore)». Eppure esiste un modello ben chiaro di amore: Gesù Cristo, che è l’Amore in Persona. ... è secondo solo nell’esposizione non certo nel significato e nel valore. Grazie per quello che potrai fare! Lettura e Commento alla Parola di Domenica, 25 Ottobre 2020, Vangelo del giorno – Domenica, 25 Ottobre 2020, Lettura e commento al Vangelo di oggi, 25 Ottobre 2020 – Mt 22,34-40, “Amerai il Signore tuo Dio, e il tuo prossimo come te stesso.”, Tale domanda è però viziata alla radice da un’intenzione malvagia: «, Fin qui, potremmo dire, Gesù si mantiene nel solco della tradizione di Israele. Oggi allerta meteo arancione in Calabria, Basilicata, Emilia Romagna, Lazio, Molise e Umbria; gialla in Abruzzo, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Alto Adige e... Suppliche per invocare i Sacri Cuori di Gesù e Maria Tre bellissime e profonde orazioni da recitare in qualsiasi momento della vita Preghiera di affidamento ai... L'azione salvifica di Gesù corrisponde al momento storico nel quale Dio ha mandato il Suo Figlio nel mondo, perché Gesù è arrivato. Siamo chiamati ad amare nella concretezza di ciò che siamo, non di ciò che vorremmo essere.Amare Dio con tutta l’anima: meglio sarebbe tradurre “con tutta la vita” senza schizofrenie, trovando Dio in ogni attività, in ogni esperienza, anche all’apparenza lontana, anche dolorosa.Il cristiano è colui che fa unità nel proprio cuore, che fa il monaco, l’unificatore, che trova una ragione che tiene legate tutte le cose.Quanto è triste vedere dei cristiani che tirano Dio fuori dal cassetto solo quando serve!Amare Dio con tutta la mente: con intelligenza, studiando, approfondendo le nostre ragioni. LEGGI: Oggi la Chiesa ricorda il Beato Gnocchi (VITA E PREGHIERA). Il sito Papaboys 3.0 si asterrà dal fornire consigli su tasse o altri trattamenti e incoraggia i donatori a chiedere consiglio ai propri consulenti, professionisti, per assisterli nel processo di donazione. Cliccando su "ACCETTA" o continuando la navigazione se ne autorizza l'uso. Risalendo alla volontà del Legislatore, Gesù discerne che amore di Dio e del prossimo – ossia del «vicino», o meglio di colui al quale ciascuno accetta di farsi vicino, come Gesù stesso ci ha insegnato nella parabola del «buon Samaritano» (cf Lc 10, 29-37) – sono in stretta relazione tra loro. 20 Ottobre 2020 ­­­Trentesima domenica durante l’anno Es 22,21-27/ 1Ts 1,5-10 / Mt 22,34-40 Lasciati amare . In quel tempo, i farisei, avendo udito che Gesù aveva chiuso la bocca ai sadducèi, si riunirono insieme e uno di loro, un dottore della Legge, lo interrogò per metterlo alla prova: «Maestro, nella Legge, qual è il grande … Commento al Vangelo; Prossimi inattesi che cambiano la vita. L’arte di saperlo vivere con sincerità è, da sempre, tra … ... Nel Vangelo di oggi, ancora una volta, Gesù ci aiuta ad andare alla sorgente viva e zampillante dell’Amore. 303. la domenica del Mandato missionario (Prima domenica dopo la Dedicazione, 25 ottobre 2020) corrispondente alla Giornata missionaria mondiale, che il rito romano ha già celebrato domenica scorsa. Sabato 23 gennaio…, Santo ROSARIO dalla Grotta delle Apparizioni di Lourdes. Accessori per la Liturgia In quel tempo, i farisei, udito che Gesù aveva chiuso la bocca ai … 22 Ottobre 2020. Il Santo Rosario, vera ‘scala delle grazie’, Maltempo, allerta arancione in 6 regioni. ... Domenica 25 ottobre 2020 . Nel Vangelo di questa Domenica (Mt 22,34-40) Gesù parla del comandamento più grande. Allora restituiamo a Dio quel che è di Dio. don Fabio Rosini – Commento al Vangelo di domenica 25 Ottobre 2020. Il commento al Vangelo di domenica 25 ottobre. Paolo. Commento al Vangelo di domenica 25 ottobre 2020 Io chiamerei questo brano “il Vangelo della gioia”, perché quando Gesù dice che questo è il comandamento più importante vuol dire che è il comando che fa da supporto a tutta l’esistenza: «Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore…». Riprova. Menu Principale. IL VANGELO DELLA DOMENICA • MATTEO 21,33-43 • 4 ottobre 2020. «Maestro, qual è il grande comandamento?»: questa è la domanda posta da Gesù da un esperto della Legge appartenente al movimento dei farisei. Eppure dirà che il suo è un comando nuovo.Dove sta la novità? Che cosa dobbiamo ricordare? Lettura e commento al Vangelo di oggi, 25 Ottobre 2020 – Mt 22,34-40 “Amerai il Signore tuo Dio, e il tuo prossimo come te stesso.”. L’amore di Dio è incondizionato: senza condizioni, senza premi, senza meriti. Ebbene, se ogni essere umano è creato da Dio a sua immagine (cf Gen 1, 26-27), non è possibile pretendere di amare Dio e, nello stesso tempo, disprezzare l’essere umano: Inoltre, insistendo nuovamente sul fatto che l’amore è un comandamento, Gesù chiarisce che ciò di cui sta parlando non è un sentimento spontaneo che, quasi naturalmente, sgorga dal nostro cuore. L’insospettabile e l’inattesa presenza che ti chiede di entrare in relazione con te.Gesù non aggiunge nulla di nuovo: il primo e il secondo comandamento sono già scritti nella Bibbia. Giovedì 21 gennaio…, Oggi la Chiesa ricorda il Beato Gnocchi (VITA E PREGHIERA), Il Santo di oggi 25 Ottobre: Beato Carlo Gnocchi, Sacerdote. LIVE... Dio è vicino! Verifica dell'e-mail non riuscita. No, è, Religione 2.0: Che COS’E’ la SHOAH? XXX Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (25/10/2020). E questo è il comandamento che abbiamo da lui: chi ama Dio, ami anche suo fratello» (cf 1Gv 4, 20-21). Il brano del Vangelo di Luca segnala le parole preziose e importanti che Gesù risorto ha voluto regalare ai Suoi discepoli, subito … Quando ameremo così, conosceremo il prezzo e la bellezza dell’amore. lettura. LIVE…, Santo ROSARIO dalla Grotta delle Apparizioni di Lourdes. Commento al vangelo di oggi DOMENICA 25 OTTOBRE 2020. IL VANGELO DI OGGI Domenica 25 ottobre 2020. Home; Shop; Servizi; Su di noi; Contatti; Carrello; 0 P. L’amore è un gioco esigente, sublime e doloroso, come tutte le cose che chiedono – e offrono – una misura piena al cuore. AmareAmerai Dio con tutto, con tutto, con tutto.Per tre volte Gesù ripete che l’unica misura dell’amore è amare senza misura.L’amore cioè, avviene a tutti i livelli, con tutte le parti di noi, altrimenti non è amore.Amare con tutte le forze: al meglio delle proprie capacità, delle proprie possibilità, della propria esperienza e del proprio carattere.Troppe volte incontro persone che si lamentano di non esser capaci di amare.È vero, può accadere che la vita ci bastoni o che ci troviamo con un pessimo carattere. Preoccupazione dei fedeli in rete. Qui di seguito il testo ed il video. Da questi due comandamenti dipendono tutta la Legge e i Profeti». Proviamoci, dai. Commenti ai brani biblici della messa quotidiana. Fonte:https://paolodemartino.wordpress.com/. La Parola del giorno - Domenica 25 ottobre 2020 - Punto Famiglia - Vangelo del giorno - Letture del giorno Questo sito fa uso di cookies. Chi infatti non ama il proprio fratello che vede, non può amare Dio che non vede. XXX Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (25/10/2020) Erano 613 i precetti che il pio israelita era tenuto ad osservare, al tempo di Gesù.Dalle dieci parole consegnate a Mosè si era giunti a questa selva di leggi e leggine…365 erano proibizioni, uno per ogni giorno dell’anno, e i rimanenti erano precetti positivi, uno per ogni… E tale sorgente è Dio stesso, da amare totalmente in una comunione che niente e nessuno può spezzare. Venerdì 22 gennaio…, Santo ROSARIO dalla Grotta delle Apparizioni di Lourdes. Oggi vogliamo scoprire insieme a... Vangelo. Proviamoci, dai. Una nuova domenica con il... 3° giorno della Novena a Don Bosco. Preghiera per... Recita oggi, domenica 24 gennaio 2021, la potente supplica a San... Oggi, 24 gennaio 2021, inizia la Novena alla Madonnina delle Lacrime... Vangelo, Lettura e Commento di domenica 24 gennaio 2021: ‘Come viviamo... Il Santo di oggi, 24 Gennaio 2021: San Francesco di Sales,... Papa Francesco non presiederà le prossime celebrazioni per il ripresentarsi della... Santo ROSARIO dalla Grotta delle Apparizioni di Lourdes. Egli ribadisce così che la prassi dell’amore è il compimento della Scrittura, è il modo più semplice e completo per tradurre nella nostra esistenza personale quell’amore che ha spinto Dio a entrare in relazione con noi uomini, fino al dono di suo Figlio (cf Gv 3,16). Domenica 25 Ottobre 2020 : Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 22,34-40. Il sito Papaboys 3.0 accetterà donazioni di denaro. I farisei, unitamente alla folla, erano rimasti stupiti della risposta data da Gesù ai sadducei sulla resurrezione che essi negavano. In quel tempo, i … Molte delle sue pagine saranno riprese e ampliate, o ridimensionate, dagli altri evangelisti come Matteo e … Al termine del suo dialogo con il fariseo Gesù afferma: «Da questi due comandamenti dipendono tutta la Legge e i Profeti». In quel tempo, i farisei, udito che Gesù aveva chiuso la bocca ai sadducei, si riunirono insieme e uno di loro, un dottore della legge, lo interrogò per metterlo alla prova: Di Padri Dehoniani. Amerai l’uomo… è simile ad amerai Dio!Il prossimo è simile a Dio. IL VANGELO DI OGGI – Domenica 11 Ottobre 2020 Tutti quelli che troverete, chiamateli alle nozze. Dio e gli altri.Perché l’amore non si divide ma si moltiplica e si amplifica.Ami Dio ritrovando il suo sguardo in quello dei fratelli.Ami i fratelli con l’amore che hai scoperto di avere nel cuore.Non esiste più, in Dio, il rischio di odiare gli altri nel suo nome, di inventarsi dei nemici.Da 2000 anni umano e divino sono fusi in uno stesso cuore, quello di Cristo.Di più: divento capace di amare gli altri con l’amore che mi proviene da Dio solo se, alla luce dell’infinita tenerezza e compassione del Signore, imparo ad amare me stesso riconoscendo le mie ombre, accogliendo la luce che mi è donata.Chi è il prossimo? No, certo.Esiste un comandamento prima del primo, il comandamento zero che ci deriva dall’intera Scrittura: lasciati amare!!! È impensabile trovare dei credenti che nel tempo in cui tutti devono studiare vent’anni per avere uno straccio di lavoro, pensano che la fede si riduca ad un’emozione e non sanno dare ragione della speranza che è in loro!Si può comandare d’amare? In poche parole Gesù sta invitando il suo interlocutore, senza giudicarlo o condannarlo, a fare chiarezza in sé, a mutare il suo modo di pensare e di agire. Questo è il grande e primo comandamento. Tale domanda è però viziata alla radice da un’intenzione malvagia: «un dottore della Legge, lo interrogò per metterlo alla prova». – Domenica 18 ottobre 2020 Matteo 22,15-21 – “Date a Cesare quello che è di Cesare, e a Dio quello che è di Dio”. Si tratta di un interrogativo serio e legittimo, motivato dall’esigenza di sintetizzare i numerosissimi (613) precetti o divieti presenti nella Scrittura, così da cogliere l’essenziale della volontà di Dio rivelata nella Torah e nei Profeti. Amare Cristo, amare la Chiesa sua sposa, riconoscersi fratelli in Cristo di fronte a tutti coloro che incontriamo sul nostro cammino, dal povero del terzo mondo ad un figlio non desiderato. Home Omelie Domenica 25 ottobre 2020. 21 Ottobre 2020; La Parola affidataci. Pubblicato il 24 Ottobre 2020 di Vangelo del Giorno. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Rito Ambrosiano – Commento al Vangelo di domenica 25 Ottobre 2020. Telegram: cresce il canale dei Papaboys 3.0. Il sito Papaboys 3.0 rispetterà l'intento del donatore di rimanere anonimo. 25 Ottobre 2020 Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 22,34-40) In quel tempo, i farisei, avendo udito che Gesù aveva chiuso la bocca ai sadducèi, si riunirono insieme e uno di loro, un dottore della Legge, lo interrogò per metterlo alla prova: «Maestro, nella Legge, qual è il grande comandamento?». La... Maltempo, allerta arancione in 6 regioni. Il biblista don Fabio Rosini commenta il Vangelo di domenica 25 Ottobre 2020, da Radio Vaticana (per il file audio) e dalle pagine di Famiglia Cristiana. Inserisci il tuo indirizzo e-mail per seguire questo blog e ricevere le notifiche per i nuovi articoli via e-mail. Erano 613 i precetti che il pio israelita era tenuto ad osservare, al tempo di Gesù.Dalle dieci parole consegnate a Mosè si era giunti a questa selva di leggi e leggine…365 erano proibizioni, uno per ogni giorno dell’anno, e i rimanenti erano precetti positivi, uno per ogni osso del corpo umano, secondo la conoscenza dell’epoca.Le donne erano tenute solo all’osservanza dei primi.Il popolino non era in grado di ricordarsi tutti i precetti perciò i farisei e i dottori della Legge li consideravano peccatori irrimediabilmente persi.La gente credeva che l’intero corpus delle norme provenisse direttamente da Mosè.Molte volte, lo sappiamo, Gesù distingue la Legge di Dio da quelle derivanti dalle tradizioni degli uomini, ponendosi in aperto contrasto con i devoti del tempo.Alcuni rabbini si rendevano conto dell’enormità della situazione e, più tolleranti, stabilivano un ordine gerarchico ma altri, più intransigenti, consideravano tutti i precetti ugualmente vincolanti.Gesù risponde citando la bellissima professione di fede degli israeliti, lo “shema Israel”, la preghiera che ogni ebreo recitava al mattino e alla sera.Cosa è importante nella vita del fedele? Inoltre, insistendo nuovamente sul fatto che l’amore è un comandamento, Gesù chiarisce che ciò di cui sta parlando non è un sentimento spontaneo che, quasi naturalmente, sgorga dal nostro cuore. Domenica 25 ottobre 2020 Dal vangelo secondo Matteo (Mt 2 2, 34-40 ) In quel tempo, i farisei, avendo udito che Gesù aveva chiuso la bocca ai sadducèi , si riunirono insieme e uno di loro, un dottore della Legge, lo interrogò per metterlo alla prova: «Maestro, nella Legge, qual è il grande comandamento?». I farisei, invece, sostenevano la verità della resurrezione dei morti. Gli rispose: «“Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente”. Proponiamo di seguito il commento al Vangelo di oggi, 25 ottobre 2020. Liturgia della settimana preparata dai giovani monaci del Monastero San Vincenzo di Bassano Romano. 3 mesi fa. A questo punto egli compie però un’importante innovazione, accostando al versetto del Deuteronomio uno tratto dal Levitico: «Il secondo poi è simile a quello: Amerai il tuo prossimo come te stesso» (cf Lv 19, 18). Domenica 25 ottobre 2020 Matteo 22, 34-40 (da Diatessaron) – Maestro, quale è nella Legge il più grande comandamento? Ama con tutto, dice la preghiera. Inizia, con questa domenica, un nuovo anno liturgico che la Chiesa dedica alla lettura del vangelo di Marco. Ci dispiace, il tuo blog non consente di condividere articoli tramite e-mail. Domenica, 25 ottobre 2020 . Allora il nostro amore diventa una risposta.La risposta. A cosa serve RICORDARE? In quel tempo, i farisei, avendo udito che Gesù aveva chiuso la bocca ai sadducèi, si riunirono insieme e uno di loro, un dottore della Legge, lo interrogò per metterlo alla prova: «Maestro, nella Legge, qual è il grande comandamento?». No, è l’agape, l’amore che non esige il contraccambio ma è donato a chiunque, sempre, senza alcun limite, fino al nemico (cf Mt 5, 44); è l’amore da chiedere con insistenza a Dio nella preghiera; è la quotidiana «fatica dell’amore» (cf 1Ts 1,3). Il vangelo a fumetti – 25 ottobre 2020. Il commento al Vangelo di domenica 25 Ottobre 2020 – Anno A, a cura di Paolo Curtaz. Mezzo metro di neve sull’Appennino... Supplica potente di consacrazione ai Sacri Cuori di Gesù e Maria.... Papa Francesco all’Angelus: ‘Ogni istante della vostra vita è un tempo... Angelus e benedizione con Papa Francesco, domenica 24 gennaio 2021. + Dal Vangelo secondo Matteo Mt 22,1-14 [In quel tempo, Gesù riprese a parlare con parabole (ai capi dei sacerdoti e ai farisei) e disse: «Il regno dei cieli è simile a un re, che fece una festa di nozze per suo figlio. LASCIATI AMARE | Commento al Vangelo di Domenica 25 Ottobre 2020. Sta nel fatto che le due parole fanno insieme una sola parola, l’unico comandamento. La salvezza... Che cos'è la Shoah? L'accettazione di qualsiasi contributo, regalo o offerta è a discrezione del sito Papaboys 3.0. Omelie; Domenica 25 ottobre 2020. Dimostra di aver capito bene il messaggio di Gesù l’apostolo San Giovanni quando nella sua prima lettera scrive: “chi non ama il proprio fratello che vede, … 25 ottobre 2020 30ª DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO Il primato dell’amore. Nuovi servizi in arrivo... Una antica preghiera a San Giuseppe, con la quale puoi ottenere... ‘Sorreggi il nostro cuore Padre Pio!’. Puoi osare dando tutto te stesso.Come vorrebbe fare l’innamorato.Insomma… è’ perché sei amato diventi capace di amare.Ama con l’emozione e la passione, ama con la forza e la concretezza, ama con intelligenza.Ama meglio che puoi.Perché puoi amare dell’amore con cui sei amato.Gesù si affretta a dire che in realtà ne esiste un secondo: «Amerai il tuo prossimo come te stesso», ma che è simile al primo .Nel senso che questo non aggiunge nulla al primo, ma lo specifica.Si ama Dio con tutto il cuore, con tutta l’anima e con tutta la mente, amando chi si fa a me prossimo.Si affretta a specificarlo, perché il dottore della Legge, ossia ciascuno di noi, non s’illude che basti un cuore infiammato per Dio per essere uomini di Dio.Non è sufficiente osservare tutta la sua legge, per essere effettivamente suoi.Ormai Dio e il fratello sono posti sullo stesso piano.L’amore che scopri in te ti è sufficiente per amare tutto e tutti. per scaricare sul tuo pc l’immagine in formato grande e colorabile, cliccaci sopra col tasto destro del mouse e scegli ... Vignetta di RobiHood – 25 ottobre 2020. Proprio il … Domenica 25 Ottobre 2020 : Prima lettera di san Paolo apostolo ai Tessalonicesi 1,5c-10. Dal Vangelo secondo Matteo Mt 22,34-40. Non sarà accettato alcun regalo irrevocabile, sia a titolo definitivo che a vita, se in qualsiasi ragionevole insieme di circostanze il regalo comprometta la sicurezza finanziaria del donatore. Quello che ti si fa accanto, quello che incontri, quello che ti sorprende dall’esterno, e che non ti saresti mai atteso.